Passa alle informazioni sul prodotto
1 su 1

Irene Giri

P#02-I

P#02-I

Visualizza dettagli completi

DONNA: 
Questa illustrazione è una celebrazione dell'intersezione tra diverse culture e una riflessione sulla forza interiore che ci permette di affrontare le sfide e trovare nuovi significati nella vita, anche quando sembrano presentarsi sotto forme inaspettate o apparentemente contrastanti. 

Il crisantemo, nelle culture occidentali, spesso è associato al concetto della morte, sia essa fisica o spirituale. Tuttavia, in Giappone, questo fiore è celebrato come un simbolo di lunga vita, nobiltà, e bellezza. Quindi, l'associazione del crisantemo occidentale con la figura della Namakubi aggiunge un elemento di contrasto e sfida alle aspettative tradizionali.

La donna rappresentata è una Namakubi, icona della cultura giapponese, che in questa illustrazione è rappresentata con un ferma capelli che le colpisce l'occhio, un oggetto di uso quotidiano, quasi a sottolineare il coraggio nell'accettare il proprio destino, qualsiasi esso sia, persino la morte. 

L'interpretazione è quella di metafora della rinascita personale, in cui la morte spirituale di una parte di sé stessa conduce a una trasformazione interiore.

Per l'artista, questa rappresentazione è una dichiarazione della sua stessa esperienza di crescita e cambiamento. La Namakubiche emerge dal crisantemo simboleggia la rinascita a seguito di una morte spirituale o emotiva, il rinnovarsi dell'anima attraverso la sfida e la trasformazione.